SIGMASOPHY

BENVENUTI NEL SITO UFFICIALE DELLA SIGMASOFIA


OLTRE IL PAX-BELLUM

Sezione: Filosofia » Articoli
Data: 10/02/2013
Questo articolo è stato letto 1754 volte
Autore: Nello Mangiameli
Argomenti correlati: -
Scegli la lingua
 
:: Versione Stampabile ::
 

 

OLTRE IL PAX-BELLUM
 
 
Pax è uno degli stati coscienziali producibili dall’Io-psichè, specificamente quando esprime creazione, armonia o la remissione del conflitto, della tensione, della violenza verso se stessi o altri. Dal latino pax, che significa legare, unire, pacare.
Bellum (la guerra…) è uno degli stati coscienziali producibili dall’Io-psichè, specificamente quando realizza conflitto, tensione, violenza verso se stesso o altri, la remissione della creazione, dell’armonia. Dal tedesco gwarra che significa mischia
Pax-Bellum sono due opposti-complementari, concetti antichi che veicolano specifici significati-significanti, praticati da sempre dall’Io-psichè dell’essere umano.
Molti li hanno legati alla presenza del non turbamento o del turbamento, della pace interiore o della guerra interiore.
Essendo opposti-complementari, l’uno è fondamentale per riconoscere l’altro, l’altro è fondamentale per riconoscere l’uno. È certo che l’Io-psichè è l’ente tecnicamente in grado di produrre il Pax-Bellum. Noi sappiamo che, l’Io stesso, produttore di stati opposti-complementari ha, a sua volta, estensioni sovrasensibili, innate, ecologiche, pre-manifestazione dell’opposto-complementare. Il campo coscienziale olistico-autopoietico, di cui sto trattando, in base ai vissuti ad oggi realizzati, può essere considerato come lo stato olistico, unitario, pre dualità pax-bellum (o altre). Altresì, è universalmente riconoscibile come stato, da cui si può perfettamente gestire la produzione coscienziale che denominiamo Pax e di quella che denominiamo Bellum. Si tratta dello stato olistico-autopoietico, unitario, da cui è possibile porre in remissione la dicotomia e, quindi,
l’eterno ripetersi dell’enantiodromia, la rincorsa degli stati opposti-complementari:
dopo il giorno viene la notte, dopo la notte viene il giorno, stiamo bene e poi stiamo male e, poi, di nuovo bene. E, così via. La coscienza olistico-autopoietica, generatrice di ogni opposto-complementare, di ogni enantiodromia, se vissuta, consapevolizzata, può creare la condizione dell’effettiva remissione di ogni Pax-Bellum. Inoltre, essendo innata, dimostra che già esiste la condizione coscienziale di autodeterminazione olistica, integrale, della facoltà che può gestire il Pax-Bellum. Esiste la pace, esiste la guerra, perché un Io-psichè le ha generate ed esiste un Io-psichè, in quanto è evidenza del campo coscienziale olistico-autopoietico. La coscienza olistico-autopoietica: l’androginia padre-madre di ogni opposto-complementare.
La Pax-Bellum, senza la consapevolezza di ciò che lo genera, non può evidenziare conoscenza, autoconsapevolezza completa. Per questo motivo, emerge la condizione continuamente presente che può porre in remissione ogni Pax-Bellum.
E’ possibile transmutare il detto,
se vuoi la pace, prepara la guerra e se vuoi la guerra, prepara la pace
 in
se vuoi la consapevolezza olistico-autopoietica, formati a porre in remissione il Pax-Bellum.
In conseguenza del vissuto, risulta necessaria la sostituzione della simbologia cristiana
la pace sia con voi
con
la coscienza olistico-autopoietica sia consapevole in te stesso, l’Universi-parte.
Formandosi a se stessi, attraverso il vissuto diretto, si attraversa visceralmente il Pax-Bellum e lo si transmuta nella condizione olistica pre-dualità. Tale stato indica una condizione che evidenzia uno stato paragonabile alla Pax, ma non deve essere confuso con la Pax che legittima, implicitamente, in modo reattivo-compensatorio e altri, il riconoscimento dell’opposto-complementare, Bellum. Evidenziando la condizione olistica unitaria, quindi e per non indurre confusioni, è preferibile non denominarla Pax, Pace, e nemmeno non violenza, anche se, in alcune accezioni, tali termini significano esattamente quanto indicato, cioè la pax dell’unità, dell’Uno, dell’Olos, stato che il Mahatma Ghandi intendeva, quando esprimeva il concetto di non violenza.
La consapevolezza della coscienza olistico-autopoietica veicola qualche cosa di maggiormente espanso e consapevole della semplice Pax o della semplice non violenza che sono, tuttavia, stati propedeutici, fondamentali a tale espansione dell’autoconsapevolezza, che possiamo denominare
Poiesis, creazione
o, più precisamente,
autopoiesi, autocreazione
Sto proponendo una formazione a se stessi rivoluzionaria, individuabile in un principio attivo autopoietico:
la pragmatica del diritto dovere olistico-autopoietico a formarsi a se stessi, l’Universi-parte,
da cui è’ possibile dar vita alla innovativa
azione bios-etica olistico-autopoietica.
La formazione a se stessi va praticata sempre e richiede il superamento vissuto del grande ostacolatore, l’opposto complementare vita-morte che, se posto in remissione, evidenzierà l’Universi-parte, transfinitamente unitario ossia pre-produzione della dualità. Tale azione autoformativa dovrà essere in grado di riprodurre tale stato, ogni volta che il fluire della vita-morte, del Pax-Bellum (…) distrae e richiama l’attenzione da parte dell’Io-psichè.
La Pax, come risposta reattiva a Bellum, nasce in quanto esiste Bellum e, in questo senso, è il suo padre-madre, colui che trasmetterà al figlio, la Pax (reattiva), gli stessi caratteri ereditari, la caratteristica di opposto-complementare. Le cose non stanno nello stesso modo, per la condizione di androginia della coscienza olistico-autopoietica, da cui ogni Io-psichè e, quindi, ogni opposto-complementare si evidenziano. La suddetta androginia coscienziale può essere riconosciuta come il principio attivo da trasmettere al figlio, l’Io-psichè, mettendolo in condizione di autodeterminarsi se generare opposti-complementari o poiesis- creazione, self-poiesis-autocreazione.
La formazione a se stessi: l’Universi-parte transfinito, quale risolutore della dicotomia, della dualità, è parte integrante del ∑ophy International Project .
Per garantire il diritto-dovere olistico autopoietico a formarsi a se stessi, da parte dell’Io-psichè, è indispensabile che l’essere umano, che la attua, ponga in remissione lo stato identificativo nel solo sensorio-percettivo, lo stato di identificazione in ogni opposto-complementare e raggiunga l’estensione unitaria non locale che lo forma, evidenziando specifici stati di autoconsapevolezza che possiamo così sintetizzare:
Conoscenza vissuta della vita-autopoiesi e del campo coscienziale olistico-autopoietico e pratica dell’azione bios-etica olistico-autopoietica
Ogni Io-psichè ha sovranità su se stesso, realizza la propria integrità Io-somato-autopoietica e autonomia e non dipendenza da altre parti-Universi
Conoscenza sul progresso autoformativo vissuto, da cui si evidenziano principi attivo olistico-autopoietici, la libertà di (…), la libertà da (…) e la libertà olistico-autopoietica
Autoimpegno alla soluzione autoformativa per ogni nascita di conflitto nella relazione con transmutazione conoscitiva dello stesso
Formazione alla reintegrazione con l’ambiente, l’oikos, determinando sviluppo e decrescita di produzioni in esubero, non sostenibili
Formazione al riconoscimento dell’androginia Io-somato-autopoietica dell’Universi-parte, se stessi.
Formazione ad autodeterminarsi-realizzarsi-organizzarsi, autorigenerarsi–guarirsi, al principio attivo omeostatico, alla conoscenza olistico-autopoietica.
Pagine:
INSERISCI COMMENTO
la ringraziamo se vorrà inviarci il suo giudizio utilizzando il form sottostante
Nome e Cognome:
Inserisca qui la sua E-mail:

Inserisca il codice numerico di cinque cifre visualizzato nell'immagine:

Sezioni disponibili:
[Antropologia/Etnologia] [Archeologia] [Arte] [Biologia] [Elettronica ed Informatica] [Essere umano ed eco-societa' olistico-autopoietica] [Esseri umani consapevoli] [Filosofia] [Fisica e Astrofisica] [Gioco, risata e sport] [Interviste e dialoghi] [Istruzione] [Media] [Medicina allopatica, omeopatice e naturale] [Natura ed ecologia] [Nello Mangiameli Opere] [Parapsicologia] [Politica ed Economia] [Psicologia Io-ontos-sophos-logia] [Religioni e spiritualita' Tradizioni ed esoterismo] [Sigmasofia artistica] [Sigmasofia autopoietica] [Sigmasofia autorig] [Sigmasofia bioetica] [Sigmasofia diz. Encic] [Sigmasofia Ecologica] [Sigmasofia Io-somatica] [Sigmasofia pedagogica] [Simbolismo] [Storia e Sociologia] [Suono, Danza, Musica e Canto] [Viaggi della conoscenza] [ » Ricerca articoli «]

I ricercatori che decideranno di utilizzare materiale Sigmasofia per pubblicarlo su altri siti web sono tenuti a citarne la fonte di provenienza nel seguente modo:

FONTE
"Associazione Sigmasofia®"
Nello Mangiameli-
www.sigmasophy.com