PERCUSSIONI DELL’AREA MEDITERRANEA
Tammorra (tipico strumento a percussione napoletano, utilizzato nell’accompagnamento della tammurriata), castagnette e castagnuelas. Fin dal terzo millennio, in Egitto erano usati strumenti a concussione, simili alle castagnette. Quelle a forma di conchiglia, chiamate castagnuelas sono originarie della penisola iberica e vengono utilizzate in danze popolari, tra cui il flamenco e la sevigliana. darabukke (tamburo arabo già conosciuto dalle popolazioni preislamiche dell’Egitto; viene utilizzato sia nelle orchestre di musica da camera, che nelle danze popolari, tra le quali, la danza del ventre), bendir (tamburo a cornice arabo, dal quale è nata la tammorra napoletana, è utilizzato nell’accompagnamento delle danze)


PERCUSSIONI DELL’AFRICA CENTRO-MERIDIONALE

Dejembèe (tamburo sacro dell’Africa centro meridionale, è utilizzato in numerosi riti e danze tribali, il musicista che lo suona, attraverso la trance, deve avvicinarsi alle divinità del cielo e della terra), kalimba ( è una cassa in legno con lamelle metalliche di varia lunghezza e spessore; può essere definito un pianoforte tribale, è molto diffuso anche in Brasile ed altre zone dell’America Latina, dove fu introdotto dagli schiavi africani.

PERCUSSIONI DELL’AMERICA LATINA
Congas (tamburo a forma di botte, fu introdotto nell’America Latina, nelle Antille e nella Nuova Guinea dagli schiavi africani. Il suo nome deriva dalla danza afro-americana detta “conga o gongada”, ma è utilizzato anche in altre numerose danze caraibiche e latino-americane), steel drum (tamburo d’acciaio accordato e suonato con bacchette gommate, è nato in America Latina dopo l’abolizione della schiavitù e il ripristino delle tradizioni musicali e coreografiche africane), rullantino (tamburo con membrana sintetica, si utilizza nell’accompagnamento delle danze popolari denominate batucada e samba), surdo (gran cassa utilizzata nell’accompagnamento della batucada e della samba), berimbau (arco musicale nato in africa, ma molto diffuso in America Latina, viene utilizzato nell’accompagnamento della danza-gioco-combattimento brasiliana detta capoeira).


PERCUSSIONI ORIENTALI
dobaci (detti anche campane tibetane, vengono utilizzate nei canti spirituali orientali denominati mantra), gong (furono introdotti in Occidente dall’Estremo Oriente, e in particolare dell’Indonesia, dove la tradizione musicale gli assegna un ruolo fondamentale).ogororo (set di

STRUMENTI CIRCENSI
Palle da giocoleria aeree, palle da giocoleria rimbalzanti, clave, torce, biciclettina da clown, monociclo, giraffa (monociclo alto 1.80), trampoli, staffe fuoco (staffe di metallo che vengono incendiate alle due estremità ed utilizzate nella firedance), bolas (catene la cui estremità, ricoperta da un tessuto speciale, viene incendiata; sono utilizzate nella firedance), fune morbida (utilizzata nel funambolismo), rolla bola (strumento di equilibrismo composto da una base rettangolare di legno che viene poggiata su diversi cilindri collocati in posizione alternata, verticale e orizzontale), diablo, chapeau.
 

SINCRONIZZAZIONE DELLA MUSICA, DELLA DANZA, DEL CANTO E DELLE ARTI CIRCENSI
Tammurriata acrobatica autopoietica, realizzata sincronizzando la tammorra con il canto e la danza acrobatica.
Danza autopoietica roteante, realizzata sicronizzando la darrabbuke al canto e ad una danza rotatoria su se stessi.
Danza autopoietica del gigante, realizzata sincronizzando i trampoli con la danza, il canto e la tammorra.
Firedance autopoietica, realizzata sincronizzando la danza e l’acrobatica con una staffa infuocata.

SINCRONIZZAZIONE DELLA RECITAZIONE E DELLE ARTI CIRCENSI
Recitazione acrobatica autopoietica, realizzata sincronizzando tecniche di recitazione dei giullari medioevali e della commedia dell’arte con vari strumenti circensi.
Recitazione autopoietica a testa in giù, realizzata poggiando la testa al suolo e con le gambe in aria che eseguono movimenti espressivi coordinati alle parole.
Recitazione e funambolismo autopoietici, realizzata camminando sulla fune e giocando in equilibrio su un solo piede con quattro torce infuocate.
Recitazione ed equilibrismo autopoietici sui trampoli, realizzata sui trampoli ed utilizzando diversi strumenti circensi (4 palle aeree, 4 palle rimbalzanti, 4 torce infuocate, bastoni, bolas).
Recitazione autopoietica a testa in giù con i trampoli.
Recitazione ed equilibrismo autopoietici sulla giraffa , realizzata sincronizzando la giraffa alla giocoleria con 4 torce infuocate o 4 palle rimbalzanti.
Recitazione ed equilibrismo sul rollabola autopoietici, realizzata sincronizzando il rollabola poggiato su tre cilindri e giocando con 4 clave.
Recitazione ed equilibrismo sul rollabola autopoietici, realizzata sincronizzando il rollabola poggiato su un cilindro e giocando con 6 palle rimbalzanti.
Recitazione e firedance autopoietici, realizzata sincronizzando la staffa infuocata e le bolas.

SINCRONIZZAZIONE DELLA MUSICA E DEL CANTO
Musica e canto armonico autopoietici, realizzata sincronizzando il canto con i tamburi a cornice, le campane tibetane ed effetti che riproducono i suoni della natura.
Musica e canto etno-popolare autopoietici, realizzata sicronizzando strumenti a percussione dell’area mediterranea, dell’Africa centro-meridionale, orientali e sud-americani.