SIGMASOPHY

BENVENUTI NEL SITO UFFICIALE DELLA SIGMASOFIA

 

PSICHÉ
(Maieuta, dott.ssa Gaia RUIA)

PALESTRA della COSCIENZA


PSICHÈ

 

La palestra della coscienza “Psichè” (Ψϋχή) ha questo logo perché in greco tale termine significa

“anima, forza vitale, ombra, farfalla”,

tutti elementi che, attraverso la formazione in Sigmasofia, si possono indagare attraverso il vissuto e che sono fondamentali per scoprire, ritrovare, destrutturare, se necessario, e costruire le componenti del proprio Io, nella sua manifestazione sensibile, unica e irripetibile, e nella sua estensione sovrasensibile come parte-Universi, ossia come fiammata-vita (la parte), che si riassorbe nell’indifferenziazione dei molteplici Universi esistenti, da cui tutto viene continuamente creato.

La Palestra della coscienza è un luogo fisico e coscienziale dove

allenare il proprio Io alla conoscenza di sé,

attraverso il metodo Sigmasofia.

La palestra della coscienza “Psiché” è gestita dalla dott.ssa Gaia Ruia, Maieuta di Sigmasofia e fisioterapista facente parte del

corpo docente della

International Sigmasophy University, settore Io-somatica.

Gaia Ruia si è diplomata nella scuola diretta a fini speciali dell’Università di Tor vergata (Roma) in terapia fisica e riabilitativa, presentando la tesi sperimentale dal titolo: “Approccio Io-somatico al paziente in riabilitazione”, trattando, in maniera innovativa per quegli anni, l’approccio al paziente, considerandolo nelle sue componenti psico-emotive (oltre che corporee), tenendo conto di esse anche nel protocollo riabilitativo, secondo il metodo dell’allora Animazione del pensiero, fondato da Nello Mangiameli. Si è successivamente laureata presso la stessa Università (per l’equiparazione del titolo a laurea di I livello), discutendo la tesi dal titolo:

Il counseling di Scienza della Coscienza in riabilitazione”,

argomento anch’esso innovativo rispetto alla realtà lavorativa italiana in quel momento vigente in ambito sanitario, che tratta dell’applicazione nella sua esperienza lavorativa del metodo Scienza della Coscienza (successiva denominazione della scuola formativa, nel frattempo fondata, di Nello Mangiameli) in campo riabilitativo, ove applicato.

La palestra della coscienza Psiché è aperta a chiunque

voglia indagare se stesso, per puro senso conoscitivo,

per risolvere una problematica o

per approfondire singole tematiche.

L’esperienza quale fisioterapista permette l’approfondimento della parte psico-emotiva ed energetica in riferimento alla patologia di persone diversamente abili, con invalidità temporanee o permanenti. La patologia, in generale, è un funzionamento in base al quale si possono individuare delle componenti che trascurate, consapevolmente o inconsapevolmente, sia dal punto di vista fisico che comportamentale, coscienziale, hanno determinato un mal funzionamento e, proprio per questo, possiamo prenderne coscienza, in modo da poter attuare delle azioni correttrici, dei rimedi, per risanare. Quando il risanamento non è possibile perché i danni determinati sono irreparabili o vi sono malattie congenite o genetiche, si può lavorare su se stessi per migliorare la qualità della vita, spesso compromessa proprio per gli effetti psico-emotivi e relazionali che tali danni comportano. Ma, per esperienza, posso dire che sono proprio tali disabilità che possono determinare intelligenze, aperture e sensibilità fortemente superiori alla media.

La patologia è un’ottima possibilità che ci auto diamo per poter affrontare e guardare meglio elementi di noi stessi che ci sono sfuggiti e, lavorandoci su, possono far allineare il proprio stile di vita in modo da non aver più bisogno di produrre sintomi.

 

dott.ssa Gaia RUIA